Panathlon

I pluricamponi del football americano sono comparsi sul palcoscenico del nostro Club confidando un sogno, uno spogliatoio a fianco del campo

Lo sport a Parma vanta le bellezza di 43 scudetti e fra questi ci sono i cinque dei Panthers nostrani , in prima linea con uno sport che in questi anni ha fatto passi da gigante e che il nostro Club ha voluto onorare  per la seconda volta, con una bella serata nel ristorante di Beneceto. Nato a Parma nell’81 quando Giorgio Fontana e Victor Dasaro scoprirono che in città esisteva terreno adatto  aprendo presso l’Itis una palestra  di pesistica che lanciò l’avventura di questo sport partecipando nell’83 al primo campionato esordendo al Tardini contro le Aquile di Ferrara. Il 26 giugno del 2010 il primo scudetto a spese del Catania e sullo slancio in pochi anni vennero racimolati cinque titoli . Col presidente Ugo Bonvicini i Panthers si sono presentati con Francesco Diafferia, Francesco Vasini e Stefano Orru cosicchè  il presidente Carra ha “dialogato “ con loro avvalendosi anche di una “spalla” come Paolo Mulazzi.esperto degli sport americani. Prima dell’inevitabile “dialogo”, c’è stata la presentazione della nuova socia Mara Concari che proviene dalla pallavolo.  Per Bonvicini, premiato da Carra con il tradizionale Angiol d’oro, è stata anche l’occasione per parlare di un sogno cioè uno spogliatoio accanto al campo in modo da evitare ai giocatori le comprensibili manovre a fine partita. Possibile che siano costretti a sognarlo ? Nelle foto, una d’archivio con lo scudetto eipresidente Artemio Carra, col cappellino dei Pamthers assieme presidente Bonvicini e i giocatori