Panathlon

Montali ha già “vinto” il Mondiale delle buche coi campi da golf della Ryder Cup 2023 a Roma.

Ad un mese esatto del “terzo evento più seguito al mondo” la kermesse mondiale del golf  (dopo Mondiali di calcio e Olimpiadi) Gian Paolo Montali (nativo di Traversetolo,63 anni) ha già vinto la sua Coppa come testimonia oggi il settimanale Venerdì di Repubblica con una serie d’immagini che non lasciano dubbi sul successo di questo parmigiano che è stato abituato ad imporsi sui campi di tanti sport diversi. E nella capitale l’impresa è stata davvero epica perchè interesserà direttamente 250mila spettatori “più i miliomi delle televisioni”  che non è cosa da poco . Cinque grosse ruspe hanno tolto montagne di terra dai bordi delle careggiate mentre alcune betoniere versavano l’asfalto sul marciapiede nuovo di zecca. “Sarà tutto pronto ” dice Montali ” al momento giusto  mentre qualcuno affermava che l’inizio sarebbe slittato di almeno due mesi.”  Già allenatore della nazionale di pallavolo oltre che importante dirigente calcistico , Montali che è stato ospite del nostro club l’anno scorso a settembre , è troppo abituato alle vittorie più che alle sconfitte e non sembra disposto ad invertire la tendenza proprio adesso con una grande opera anche se si tratta del golf culto minore di un paese dove il calcio è monoteismo diventando l’uomo delle missioni quasi impossibili, nuovo record di un manager che da sei anni non fa altro da mattina a  sera portando  a casa un risultato semplicemente eccezionale,.Stiamo parlando di un indotto-scrive Riccardo Staglianò – calcolato da una società di consulenza- tra i 500 milioni ed il miliardo di euro per la città .”E’ la quarta volta- dice Montali- che dalla sua storia centenaria viene disputata fuori da Stati Uniti e Regno Unito- “Siamo riusciti a convincere gli organizzatori inglesi della Ryder Cup Europa battendo concorrenti come Germania, Turchia ed Austria che hanno 130mila tesserati contro i nostri 86mila, è stato con un progetto ambizioso e che durerà dodici anni con una serie di attività anche con le scuole  ed un budget di quasi 160 milioni di euro avendo alle spalle anche un ministro dello sport come Abodi (nella foto con Pizzul e Ghiretti mentre riceve a Parma l’Angiol d’or del Panathlon).