Panathlon

Nella serata del baseball molti interventi per la ricerca della formula magica per il rilancio del batti e corri. L’Angiol d’or a Fraccari e la medaglia della Federaziome mondiale a Carra

 

La trasferta degli universitari ricordata da  Carra  a Fukuoka nel 1986: Guzman, Carbone, Carra, De Franceschi, Flisi, Giulio Montanini, il prof Beltrami, Liverziani, Carrozza, Giorgio Gandolfi, Iacopelli, Squarcia, Bussi, Franchini, Casoli.

Non c’era il pieno ieri sera a Pontetaro al San Marco dell’amico Emio Incerti  per la Conviviale su baseball e softball. Evidentemente certi personaggi hanno fatto il loro tempo. Anche se in realtà ,molti dei presenti rappresentavano una novità come i due azzurri Matteo Bocchi e Alberto Mineo accompagnati dal tecnico della Nazionale Michele Gerali reduci dal  Torneo disputato negli Usa  e denominato World Baseball Classic 2023 dove sono stati esperimentati nuovi metodi di gioco per non dire di Anna Maria Paini presidente dei classificatori della Federazione mondiale, il medico Gianluca Magnani di Roccabianca, commissario e futuro presidente degli arbitri, già in campo nel sofball in venti olimpiadi, il professor Gianfranco Beltrami,  medico di lungo corso delle nazionali, il giornalista Schiroli autentico portavoce del presidente Fraccari senza dimenticare lo storico Giulio Montanini che si intravvede al centro nel gruppo delle foto scattate da Corrado Benedetti. Infine la mendaglia della federazione mondiale consegnata da Fraccari ad Artemio Carra