GLI APPUNTAMENTI PER I SOCI DEL CLUB

Chi ci sta vedendo

Abbiamo 32 visitatori e nessun utente online

Elenco articoli

I nostri Campioni, Gelati e Dondi, brillanti reduci della Maratona di New York

Massimo Gelati e Augusto Dondi, i nostri campioni, hanno coronato il loro sogno arrivando al traguardo della Maratona di New York, un sogno che molti di noi vorrebbero realizzare. Non contento, Dondi alcuni giorni fa si è sottoposto ad un’altra dura prova vincendo il campionato italiano a squadre svoltosi a Castenaso.

Massimo Gelati, come di consueto, ha raccontato la sua corsa in questa maniera:: “ Con il grande tempo di 3:48:36 ho concluso, Domenica 4 Novembre 2018, la New York City Marathon 2018, il sogno proibito di ogni runner, con tanto di citazione sul New York Times.”

 

La maratona di New York è una corsa annuale di 42 195 metri che si snoda attraverso i cinque grandi distretti della città di New York. È la maratona più partecipata al mondo, con i suoi quasi 70.000 atleti arrivati al traguardo nel 2018. È una delle più importanti corse degli Stati Uniti d'America e fa parte delle World Marathon Majors.

La corsa è organizzata dal NYRR (New York Road Runners) e si corre ogni anno dal 1970. L'evento si tiene ogni prima domenica di novembre e attrae sia gli atleti professionisti che quelli amatoriali, provenienti da tutto il mondo. Per quanto riguarda questi ultimi, a causa della grande popolarità dell'evento, la partecipazione è limitata a solo una parte delle 100 000 richieste che pervengono ogni anno.

La scelta dei partecipanti avviene tramite una lotteria, ma privilegiando comunque gli atleti che hanno già partecipato o quelli in possesso di un tempo di qualifica eccellente. Secondo gli organizzatori, si calcola che complessivamente abbiano preso parte alle 40 edizioni della Maratona di New York circa 700 000 persone.

La corsa copre tutti e cinque i distretti di New York. Comincia a Staten Island, vicino al ponte di Verrazzano. Il ponte, che normalmente è adibito al solo trasporto di vetture, chiude per l'occasione. Nei minuti successivi alla partenza il ponte si affolla di corridori, creando così una scena maestosa divenuta emblematica della corsa stessa.

Dopo la discesa del ponte il percorso attraversa Brooklyn per circa 19 km (12 miglia). I corridori passano attraverso una grande varietà di quartieri: Bay RidgeSunset ParkBedford-StuyvesantWilliamsburg e Greenpoint. Al km 21,1 la corsa passa sul ponte Pulaski che segna la fine della prima metà di gara e l'entrata nel distretto del Queens. Dopo circa 4 km gli atleti attraversano l'East River sul temuto ponte di Queensboro che porta a Manhattan. Questo è il punto più critico della corsa in cui molti atleti accusano la fatica pertanto l'attraversamento del ponte è considerato uno dei passaggi più difficili di questa maratona.

Raggiunta Manhattan, dopo circa 25,5 km, la corsa procede su First avenue, quindi passa brevemente per il Bronx, raggiunto attraverso il ponte Willis Avenue per ritornare a Manhattan per il ponte Madison avenue. La corsa procede dunque per Harlem giù per Fifth avenue e in Central Park. La corsa prosegue per Central Park South dove migliaia di spettatori si radunano per acclamare gli atleti per l'ultimo miglio. A Columbus Circle la corsa rientra nel parco e si conclude fuori dal ristorante Tavern on the Green. Il limite massimo per portare a termine la corsa è di 8 ore e 30 minuti dall'inizio che viene dato alle ore 10:10.

Nel 2018 il tempo medio di percorrenza dei corridori è stato pari a 4 ore e 20 minuti.

Dondi in corsa nella formazione vincente del Forrest group Minerva a.s.d.  

 

joomla templatesfree joomla templatestemplate joomla

Ricerca Articoli

Back to Top