GLI APPUNTAMENTI PER I SOCI DEL CLUB

Chi ci sta vedendo

Abbiamo 19 visitatori e nessun utente online

Elenco articoli

Giuseppe Negri campione d'Italia di golf sulle difficili 18 buche del green di Pellegrino. Sabato 29 la gara di pesca

I neo campioni del Panathlon nella foto delle premiazioni da parte del presidente Artemio Carra

Positivo bilancio del Campionato italiano di golf del Panathlon organizzato dal nostro Club. Oggi sulle pagine sportive della Gazzetta l'articolo sulla manifestazione

Stanco di salire sul podio basso dei Campionati di golf, l’avvocato Giuseppe Negri ha realizzato stavolta il colpo vincente per di più nel green più difficile, quello di Pellegrino Parmense dove le 18 buche che scendono dall’alto al basso mettono in difficolta anche i più affermati del golf. Per i Campionati d’Italia del Panathlon il Club di Parma aveva scelto proprio l’impianto degli amici salsesi ben diretto da Mattia Salsi: il tutto con la sponsorizzazione del parmigiano-reggiano, “l’integrale ideale per gli atleti” come ha ricordato il presidente Artemio Carra nel discorso a fine gara davanti ai numerosi convenuti da ogni parte d’Italia, come il Tesoriere del Panathlon International, Stefano Giulieri del Club di Lanzo. Giuseppe Negri, che appartiene al Club di Canossa ha tenuto testa al rivale più forte, David Colonnata dei Cinque Laghi nonchè a Daniele Andreani di Sarzana ; in campo nella categoria gli altri panathleti parmigiani, Franco Zanardi (Ducato La Rocca), Vincenzo Vernizzi (Cus Parma) e Pier Luigi Catellani (Matilde di Canossa).

Una giornata davvero intensa, causa le numerose partecipazioni, per cui le premiazioni sono avvenute sul tardi in un clima festoso a davvero sereno come da tradizione nel mondo del Panathlon. Nel finale generale si sono classificati in testa due reggiani, Enrico Busani e Luca Fossa Negri del Matilde Canossa davanti a Michele Ferrari di Salsomaggiore , nono il suo compagno Daniele Micheloni, quindi Mirko Suraci e Fernando Del Nero del Cus Parma e poi un altro panathleta Franco Zanardi del Ducato. In evidenza, nonostante le problematiche del percorso, l’indimenticato crociato del Parma, Michelangelo Benedetto quindi un altro ex, Vincenzo Vernizzi e poi Roberto Chittolini, pure lui in gara per il Matilde di Canossa. Nella seconda categoria la citata affermazione di Giuseppe Negri nel gruppone comprendente anche il salsese Daniele Micheloni, Franco Zanardi del Ducato e Pier Luigi Catellani del Matilde Canossa.

Comprensibile la soddisfazione del presidente Artemio Carra e del segretario Claudio Saccani nonchè del dirigente federale Andrea Vittorio Vaccaro che sa collegare con attenzione gli interessi del mondo panathletico a quello nazionale, come ha dimostrato in diverse circostanze. “ L’impegno preso per questa manifestazione meritava un doppio premio- ha detto Carra- quello delle partecipazioni e della sponsorizzazione, la prima del genere nel nostro Club. Il Consorzio del Parmigiano Reggiano si è proposto di esserci vicino in altre manifestazioni e questo sicuramente per noi sarà uno stimolo importante”. Sabato 29 settembre, ad esempio, ci sarà un’altra gara panathletica che verrà dedicata all’indimenticabile amico Afro Carboni, pioniere dello sport della pesca e prezioso collaboratore per tanti anni sia della Gazzetta di Parma che della prima TV Parma: i panathleti lo ricorderanno nella manifestazione in programma ai Tre Laghi di Ronzano con un pensiero anche a Gianfranco Bellè che della pesca era stato un puntuale promotore assieme alle famiglie di molti panathleti. Da sottolineare che il rappresentante del Club di Bormio, Aldo Lorenzo Tomasi, secondo classificato, ha annunciato che per l'anno prossimo proporrà Bormio per ospitare il campionato nazionale di golf.

SINGOLA FINALE: 1) Enrico Busani (Matilde di Canossa) , 42 punti, 2) Luca Fossa Vecchi (Matilde di Canossa) 39;  3 Michele Ferrari (Salsomaggiore) 37, con Aldo Lorenzi Tomasi(Bormio) 37;  5 Stefano Giulieri (Lanzo) 35, Giuseppe Negri (Matilde di Canossa) 35; 7 David Colonnata (Cinque Laghi) e Daniele Andreani (Sarzana 33; 9 Daniele Micheloni (Salsomaggiore) 33; 10 Alessandro Grisenti ( Cus Parma) 32, 11° Mirko Suraci (Cus Parma) 31; 12 Fernando Del Nero (Marigola) 30; 13° Giovanni Grisenti (Cus Parma) e Franco Zanardi (Ducato la Tocca) 28; 15° Davide Benedini (Sarzana) e Benedetto Michelangelo (Ducato La Rocca9 27. 21° Vincenzo Vernizzi (Cus Parma) , 24° Pier Luigi Catellani (Matilde Canossa) 27° Roberto Chittolini (Matilde Canossa) . Singola finale Netto St: 1) Enrico Busani (Matilde Canossa) 42 punti, 2) Vecchi Fossa Luca (Matilde Canossa) 39, 3° Michele Ferrari (Salsomaggioree Lorenzo Tomasi (Bormio) 37, 5° Stefano Giulieri (Lazo) 6 Alessandro Grienti (Cus Parma) 7° Mirko Suraci (Cus Parma) 8° Giovanni Grisenti (Cus Parma)

SINGOLA FINALE DI 2° CATEGORIA: 1) Giuseppe Negri (Matilde Canossa) 35 p, 2° David Colonnata (Cinque Laghi) e Daniele Andreani (Sarzana) 34, 4° Daniele Micheloni (Salsomaggiore) 33, 5° Fernando Del Nero (Marigola) 30, 6° Franco Zanardi (Ducato La Rocca) 28, 7° Davide  Benedini (Sarzana) 27, 8° Federico Pini (Ducato la Rocca) 27; 9° Vincenzo Vernizzi (Cus Parma) 24, 10° Mario Foce (Sodole) 23; 11° Pier Luigi Catellani (Matilde Canossa) 20, 12° Gianfranco Marchetti (Marigola) e Gabriella Santucci (Sodole) 17.

I nostri rappresentanti: Pier Luigi Catellani, Artemio Carra, Roberto Chittolini, Vincenzo Vernizzi, Michelangelo Benedetto, Andrea Vittorio Vaccaro, Giuseppe Negri e Claudio Saccani quindi il tocco conclusivo di Negri sotto lo sguardo di Chittolini. Il tavolo della premiazione con Carra e Saccani e la pubblicità dello sponsor,il Consorzio Parmigiano reggiano. Anche il segretario Claudio Saccani si è cimentato alla battuta sotto l'occhio vigile dei professionisti Negri e Vaccaro.

joomla templatesfree joomla templatestemplate joomla

Ricerca Articoli

Back to Top